Paccheri con seppioline, piselli e stracchino

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 320 g di paccheri
  • 300 g di stracchino Linea Omino
  • 160 g di seppioline
  • 100 g di parmigiano
  • 100 ml di latte
  • 2 scalogni
  • 2 spicchi d’aglio
  • 250 g di piselli
  • 2 cipolle rosse di Tropea
  • 1 bustina di zafferano
  • olio d’oliva extravergine
  • 1/2 l di olio di semi per friggere
  • 1 bicchiere di Brandy
  • sale e pepe

 

paccheri.jpg


Difficoltà media
Preparazione 30 minuti
Cottura 15 minuti
Vino Vermentino di Gallura


Tritate finemente 1 scalogno e fatelo sudare in una casseruola con un filo di olio d’oliva. Prima che prenda colore, sfumate con il Brandy e fiammeggiate. Quindi unite lo stracchino, il latte, il parmigiano grattugiato, un pizzico di sale, lo zafferano e fate fondere il tutto dolcemente.
Tagliate a strisce sottili l’altro scalogno e fatelo sudare in una padella con un filo d’olio e gli spicchi d’aglio in camicia. Unite i piselli, aggiungete un goccio d’acqua
e fateli stufare per 10 minuti col coperchio. Conditeli con un pizzico di sale e teneteli da parte. Scaldate l’olio di semi portandolo alla temperatura moderata di 135°C
e friggete le cipolle di Tropea, precedentemente tagliate a julienne finissima; conservatele su carta assorbente.
Cuocete i paccheri in abbondante acqua bollente salata. Nel frattempo tagliate le seppioline a strisce. Scaldate una padella antiaderente, fatele saltare per pochi secondi a fiamma alta, fino a renderle croccanti, e aggiustate di sapore.
Scolate i paccheri e conditeli con la fonduta; unite i piselli e le seppie e guarnite con la cipolla fritta. Terminate con un filo d’olio d’oliva a crudo e servite.

Volete un’alternativa di terra di questo gustosissimo primo piatto? Sostituite le sepppioline con dadini di pancetta affumicata passata in padella. Se invece non amate i piselli potete utilizzare le zucchine.